Archivi tag: tardogotico

Pietro Cavallini, nel segno dell'antico

Pietro de’ Cerroni, detto Cavallini, porta avanti la tradizione della pittura e del mosaico romano nel segno l’arte paleocristiana e tardo antica. La sua arte lascierà importanti effetti in artisti a lui contemporanei come Giotto o Arnolfo di Cambio.

Continua a leggere Pietro Cavallini, nel segno dell'antico

Le cose preziose di Simone Martini

La lezione di Giotto fece sbocciare l’arte di diversi artisti che iniziano ad interessarsi dell’umanità dei soggetti. Alcuni, come Simone Martini, riuscirono a intrecciare il nuovo con l’antico, con un fare elegante e prezioso.

Continua a leggere Le cose preziose di Simone Martini

Giotto. Dall’oro alla carne

Giotto cambia la pittura dallo stile Bizantino a quello Rinascimentale. Attento ai sentimenti, alla prospettiva, alla carne. Un passaggio che abbandona il fasto dell’oro e che accoglie la maestria dell’artista.

Continua a leggere Giotto. Dall’oro alla carne

Cimabue, l’ultimo bizantino

Il medioevo, in pittura, si conclude quando gli artisti iniziano a lasciarsi alle spalle lo stile dettato da Bisanzio. Cimabue è tra i primi a dare il segnale di questa novità in corso, che pur mantenendo i modelli delle icone, cambia il modo di dipingere e l’interpretazione dei soggetti.

Continua a leggere Cimabue, l’ultimo bizantino