Maiestas Domini

L’arte barbarica

Periodo: IV – VII sec.

Dove: Europa e territori dell’Impero Romano d’Occidente.

Eventi storici da ricordare:

  • 408. I visigoti comandati da re Alarico si stanziano all’interno dei confini di Roma antica fondando in Francia il regno di Tolosa.
  • 410. Sacco di Roma.
  • 476. Caduta dell’Impero Romano d’Occidente.
  • 492. Leone Magno incontra Attila, re degli Unni, presso il fiume Mincio.
  • 568. I longobardi di Alboino iniziano l’invasione dell’Italia.
  • 774. Campagna d’Italia di Carlo Magno e fine del dominio dei Longobardi.
  • 800, 25 dicembre. Carlo Magno viene incoronato imperatore da Leone III. Nasce il Sacro Romano Impero

Ricerca estetica:

  • Sviluppo delle arti minori delle popolazioni nomadi alla produzione di oggetti e monili facilmente trasportabili.
  • Horror Vacui obbligato dall’incastonatura delle pietre preziose nei prodotti di oreficeria.
  • Traduzione dello stile orafo nella plastica scultorea dal momento in cui vengono costruiti i primi edifici stabili delle varie popolazioni barbariche.

Tecniche:

  • Oreficeria.
  • Miniatura.

Opera di riferimento:


Bibliografia:

  • Gabriella Piccinni, Il Medioevo, Bruno Mondadori, 2004.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

Nea: NuovaEcologiaArtistica

Un blog di Arte per l'arte contemporanea. Con-Tempo-Ra-Nea: con il tempo il sole sarà nuovo.

Storia di un impiegato

Se fossi stato al vostro posto, ma al vostro posto non ci so stare.

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

carpediem61blog

Carpe diem, quam minimum credula postero

fattixarte

FATTI X ARTE O ARTE X FATTI?

www.quellodiarte.com

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: