Mosaico del catino absidale di Santa Pudenziana

Il paleocristiano

Periodo: III – IV sec.

Dove: Roma e territorio italiano.

Eventi storici da ricordare:

  • 313. Editto di Milano. Costanino dà gli stessi diritti a tutte le religioni e interrompe le persecuzioni contro i cristiani restituendo le proprietà confiscate.
  • 410, 24 agosto. Sacco di Roma. Alarico e l’esercito di Visigoti entrano a Roma.
  • 540 a.C. Assedio di Ravenna.

Ricerca estetica:

  • Sviluppo dell’arte compendiaria.
  • Riduzione dello spazio prospettico.
  • Introduzione del Simbolo e dell’allegoria.
  • Biblia Pauperum. Racconto sequenziale delle storie della bibbia con scopo educativo.

Tecniche:

  • Mosaico e mosaico in pasta vitrea. L’uso diffuso del mosaico è stretto al significato simbolico: il disegno divino è comprensibile attraverso tutte le piccole tessere del creato.
  • Affresco realizzato a semplici tratti di pennello. Era il modo dell’arte plebea.

Architettura:

  • La struttura è semplice. La pianta generalmente è rettangolare, divisa in tre navate. Il transetto è posizionato nella porzione superiore, vicino al presbiterio;
  • Spesso si trova all’ingresso un nartece e/o un cortile porticato dove è presente anche la fonte battesimale;
  • La costruzione può utilizzare materiali di riciclo. Le colonne possono essere prese da costruzioni precedenti, pur mantenendo le caratteristiche degli ordini classici a volte si presentano diverse l’una dall’altra;
  • Le coperture sono spesso composte da tetti realizzate con capriate;
  • La decorazione è spesso affidata al mosaico lapideo o in pasta vitrea.

Opera di riferimento:

Bibliografia:

  • Prigent Pierre, L’arte dei primi cristiani, Arkeios, 2000.
  • Eduard Carbonell, L’arte paleocristiana, Jaca Book, 2007.
  • Gabriella Piccinni, Il Medioevo, Bruno Mondadori, 2004.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

Nea: NuovaEcologiaArtistica

Un blog di Arte per l'arte contemporanea. Con-Tempo-Ra-Nea: con il tempo il sole sarà nuovo.

Storia di un impiegato

Se fossi stato al vostro posto, ma al vostro posto non ci so stare.

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

carpediem61blog

Carpe diem, quam minimum credula postero

fattixarte

FATTI X ARTE O ARTE X FATTI?

www.quellodiarte.com

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: