Théodore Gericault

Jean-Louis André Théodore Géricault
(Rouen, 26 settembre 1791 – Parigi, 26 gennaio 1824)
Pittore, litografo

Maestri: Carle Vernet, Pierre-Narcisse Guérin.

Collaboratori: Eugène Delacroix.

Cronologia Minima:

  • 1791, 26  settembre – Nasce a Rouen da una famiglia originaria della Manica.
  • 1812 – Espone il suo primo lavoro pubblico al Salon di Parigi: Ufficiale dei Cavalleggeri della Guardia imperiale alla carica.
  • 1816 – Partecipa al Prix du Rome, ma non vince. Decide comunque di partire per Roma e conosce Ingres durante il suo viaggio di formazione.
  • 1819 – Viene premiato al Salon di Parigi per la Zattera della Madusa.
  • 1824, 26 gennaio – Muore a Parigi dopo una doppia caduta da cavallo.

Caratteristiche dello stile:

  • La pittura, con lo sviluppo della sua ricerca artistica, si fa attraverso una stesura del colore veloce e a brevi tratti di pennello.
  • La composizione della figura risente degli studi anatomici su Michelangelo.
  • Ritrae scene macabre di pezzi di condannati a a morte, vede in essi “frammenti” più interessanti dei ruderi degli antichi.
  • Con i ritratti degli alienati si cimenta, con una impostazione scientifica, in una pittura che vuole fare emergere il malessere psicologico della mente umana.

Opere di riferimento:

Bibliografia:

  • Gerard-Georges Lemaire,  Gericault, Giunti, 1998

 

Annunci