Giorgione

Giorgio Gasparini
(Castelfranco Veneto, 1478 circa – Venezia, 1510)
[professione]

Maestri: Giovanni Bellini

Allievi: Tiziano

Cronologia Minima:

  • 1477 – Nasce a Castelfranco Veneto figlio del notaio Giovanni Barbarella e di Altadonna; forse potrebbe essere il figlio del maestro Segurano Cigna.
  • 1490 – Si trasferisce a Venezia e completa l’apprendistato forse come allievo di Giovanni Bellini.
  • 1506 – Data del suo unico lavoro firmato: il ritratto di giovane donna detta Laura.
  • 1508 – Dipinge il Fondaco dei tedeschi, assistito dal giovane Tiziano
  • 1510 – Muore di Peste a Venezia.

Caratteristiche dello stile:

  • I suoi soggetti si ispirano a figure simboliche e allegoriche.
  • Sviluppa la pittura tonale che unifica figure e paesaggio.
  • Inizia a fare attenzione agli effetti atmosferici della natura.
  • Spesso i suoi soggetti sembrano assorti in se stessi, introspettivi.

Opere di riferimento:

Giorgione, La tempesta
Giorgione, La tempesta, 1505 c.ca. Olio su tela, 82x73cm. Gallerie dell’Accademia, Venezia

Bibliografia:

  • Stefano Zuffi, Giorgione, Electa, Milano 1994.

 

 

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

Feich Editore

Esistono migliaia di libri…. che non sono mai stati scritti!

Altraregola

I giochi che conosci giocati come non ti aspetti!

FiloRossoArt

Cerca e Ricerca in Arte -Avanguardie

Vania Cavicchioli

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Pittura1arte2disegno3 Community Artistica Culturale

VALORIZZARE,PROMUOVERE,RESTAURARE e CONSERVARE,DIFENDERE,ATTIVARE TUTTO IL PATRIMONIO-STORICO-ARTISTICO-ARCHITETTONICO-NATURALE ITALIANO per la salvezza dell'ITALIA-

Storia di un impiegato

Se fossi stato al vostro posto, ma al vostro posto non ci so stare.

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

carpediem61

Carpe diem, quam minimum credula postero

fattixarte

FATTI X ARTE O ARTE X FATTI?

www.quellodiarte.com

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: