Giorgione e Tiziano, Venere di Dresda, 1507 - 1510

Giorgione

Giorgio Gasparini
(Castelfranco Veneto, 1478 circa – Venezia, 1510)
[professione]

Maestri: Giovanni Bellini

Allievi: Tiziano

Cronologia Minima:

  • 1477 – Nasce a Castelfranco Veneto figlio del notaio Giovanni Barbarella e di Altadonna; forse potrebbe essere il figlio del maestro Segurano Cigna.
  • 1490 – Si trasferisce a Venezia e completa l’apprendistato forse come allievo di Giovanni Bellini.
  • 1506 – Data del suo unico lavoro firmato: il ritratto di giovane donna detta Laura.
  • 1508 – Dipinge il Fondaco dei tedeschi, assistito dal giovane Tiziano
  • 1510 – Muore di Peste a Venezia.

Caratteristiche dello stile:

  • I suoi soggetti si ispirano a figure simboliche e allegoriche.
  • Sviluppa la pittura tonale che unifica figure e paesaggio.
  • Inizia a fare attenzione agli effetti atmosferici della natura.
  • Spesso i suoi soggetti sembrano assorti in se stessi, introspettivi.

Opere di riferimento:

Giorgione, La tempesta
Giorgione, La tempesta, 1505 c.ca. Olio su tela, 82x73cm. Gallerie dell’Accademia, Venezia

Bibliografia:

  • Stefano Zuffi, Giorgione, Electa, Milano 1994.

 

 

Annunci

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

katniss2016

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Pittura1arte2disegno3 Community Artistica Culturale

VALORIZZARE,PROMUOVERE,DIFENDERE,RESTAURARE,ATTIVARE TUTTO IL PATRIMONIO-STORICO-ARTISTICO-ARCHITETTONICO-NATURALE ITALIANO

Nea: NuovaEcologiaArtistica

Un blog di Arte per l'arte contemporanea. Con-Tempo-Ra-Nea: con il tempo il sole sarà nuovo.

Storia di un impiegato

Se fossi stato al vostro posto, ma al vostro posto non ci so stare.

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

carpediem61blog

Carpe diem, quam minimum credula postero

fattixarte

FATTI X ARTE O ARTE X FATTI?

www.quellodiarte.com

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: