Édouard Manet, Il bar delle Folies-Bergère, 1881-1882

Édouard Manet

(Parigi, 23 gennaio 1832 – Parigi, 30 aprile 1883)[professione]

Maestri: Thomas Couture

Cronologia Minima:

  • 1832, 23 gennaio – Nasce Édouard Manet, primo figlio di Auguste Manet funzionario del ministero della Giustizia francese; la madre, Eugénie-Desirée Fournier era figlia di un diplomatico di stanza a Stoccolma.
  • 1850 – Entra nella scuola di Thomas Couture, allievo Antoine-Jean Gros che era a sua volta allievo di Jacques Louis David.
  • 1853 – Lascia Parigi con il fratello Eugène e fa il primo viaggio in Italia, dove visitò Venezia, Firenze e Roma. Studia i maestri del rinascimento italiano.
  • 1856, 1857 – Lascia l’atelier di Cuoture e compie un viaggio in nord Europa. Torna in Italia.
  • 1863, 1864 – Partecipa al Salòn des Refusés e suscita scandalo con la Colazione sull’erba e l’Olimpya.
  • 1867 – Organzza una mostra personale la «Louvre personale», sull’esempio del Padiglione del Realismo di Courbet del 1855.
  • 1883, 30 aprile – Muore a Parigi.

Caratteristiche dello stile:

  • Si ercepisce nelle opere di Manet l’influenza accademica nella impostazione del quadro.
  • Il paesaggio è trattato cercando l’immediatezza realista.
  • Usa una pennellata di tocco che simula gli effetti luminosi, impressionisti.
  • Tratta spesso tematiche borghesi e cittadine.

Opere di riferimento:

Édouard Manet, Colazione sull’erba, 1862-1863
Édouard Manet, Colazione sull’erba, 1862-1863 Olio su tela, 208×264 cm Musée d’Orsay, Parigi

Bibliografia:

  • Gérard-Georges Lemaire, Manet, in Art dossier, Giunti, 1990
Annunci

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

Nea: NuovaEcologiaArtistica

Un blog di Arte per l'arte contemporanea. Con-Tempo-Ra-Nea: con il tempo il sole sarà nuovo.

Storia di un impiegato

Se fossi stato al vostro posto, ma al vostro posto non ci so stare.

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

carpediem61blog

Carpe diem, quam minimum credula postero

fattixarte

FATTI X ARTE O ARTE X FATTI?

www.quellodiarte.com

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: