Archivi tag: Caravaggio

Tutta un’altra luce. Dal Barocco al Neoclassicismo

In questa puntata di Quello di Arte Blog Radio Podcast parleremo del settecento, un secolo di transizione che si porta dietro gli effetti del Barocco e finisce Neoclassicista. L’elemento su cui rifletteremo è la luce. All’inizio del XVIII secolo, con gli trascichi della potenza cattolica romana in declino, la luce significa ancora  manifestazione di Dio e alla fine, rielaborata dal pensiero positivista, la luce significa la presenza della ragione.

Continua a leggere Tutta un’altra luce. Dal Barocco al Neoclassicismo

Annunci

Freestyle 4 – Si fa presto a dire “luce”

La luce è un elemento importante dell’Arte. Oggi, Quello di Arte Blog Radio Podcast vi vuole accompagnare in un viaggio che ha come guida la luce cercando di capire quanto questo elemento sia importante e ricco di variazioni e di modalità di interpretazione.

Continua a leggere Freestyle 4 – Si fa presto a dire “luce”

La buona ventura

Caravaggio, La buona venturaTra i temi più cari nel seicento c’è quello della buona ventura. Si dipingono quadri moraleggianti che ricordano che la vita si fa principalmente con le azioni, il fato non si può né comprare né prevedere. Chiunque cade nella tentazione di voler sapere o voler in qualche modo modificare la sorte è uno sciocco che prima o poi sarà “gabbato” dal destino stesso, o da chi ne fa le veci. Infatti se vi volete divertire ad aguzzare la vista, nei quadri di questa minimostra potrete facilmente notare qualche mano che sta facendo qualcosa di poco lecito e spesso a discapito dello sciocco di turno che si è fatto abbindolare da chi promette una buona ventura.

Io posso solo auguravi buona visione e state attenti!

Continua a leggere La buona ventura

Autoritratti in brutte posizioni

Caravaggio, DavidQuando si tratta di mettersi in situazioni no moltoraccomandabili, gli artisti hanno una corposa fantasia. Caravaggio e Allori non mancano di staccarsi la testa. Michelangelo si spella e diventa pelle del santo. Goya si ritrae col suo medico e Böcklin in compagnia della morte. Forse quello che si è risparmiato è stato Tintoretto, interpreteuno schiavo che stava per essere martirizzato e reso invulnerabile da San Marco.

Buona visione.

Continua a leggere Autoritratti in brutte posizioni

Artista, ma come ti chiami?

QSu twitter una follower mi ha posto la seguente domanda.
«Ciao @quellodiarte mi sapresti dire perché i francesi traducono Michelangelo? Come se noi scrivessimo Edgardo Degas, Piero Augusto Renoir.» Qualche ora dopo non trovando una risposta mi ha chiesto, «@quellodiarte non era una domanda retorica. Traducono Michelangelo in Michel Ange. Noi mica diciamo Francesco Augusto Renato Rodin.» e si spiega «Sono irrimediabilmente nazionalisti, chiamano computer ordinateur. Ma Michelangelo è MICHELANGELO»

Lo spunto é interessante e non per la risposta che è molto semplice ma perché permette di fare un piccolo viaggio anagrafico tra i nomi degli artisti.
Continua a leggere Artista, ma come ti chiami?