Archivi tag: David

Dal Neoclassicismo al Post-impressionismo

Dalla fine del Settecento e per tutto l’Ottocento ci sono grandi novità che porteranno l’arte a essere veramente innovativa. Nella quinta Compilation troverete la Storia dell’Arte in Podcast di due secoli guidati dalla sperimentazione su tutti i campi.

Continua a leggere Dal Neoclassicismo al Post-impressionismo

La Pietà atea, sacra e classica

Per i rivoluzionari la morte di Marat è la traduzione dell’iconografia sacra in una scena di martirio di ateo valore politico. Ma è un cerchio che si chiude nella rappresentazione di un’altro mito. Una pietà atea, sacra e classica al tempo stesso.

Continua a leggere La Pietà atea, sacra e classica

La calma e la tempesta

La seconda metà del settecento è segnata dalla diffusione del pensiero illuminista e dalla sua manifestazione artistica, il Neoclassicismo. Un’arte moderna con un’occhio al passato, all’etica romana e all’estetica greca.

Continua a leggere La calma e la tempesta

David, exemplum virtutis

La pittura di Jacques-Louis David è edificante. Fu didattica per un paese, la Francia, che si muoveva dalla deposizione del Re e l’istituzione della Repubblica illuminata dalla fiamma della ragione. Il riferimento è nell’antico, nell’estetica e nell’etica di Grecia e Roma. Oggi A StArt si parlerà di David.

Continua a leggere David, exemplum virtutis

Tutta un’altra luce. Dal Barocco al Neoclassicismo

In questa puntata di Quello di Arte Blog Radio Podcast parleremo del settecento, un secolo di transizione che si porta dietro gli effetti del Barocco e finisce Neoclassicista. L’elemento su cui rifletteremo è la luce. All’inizio del XVIII secolo, con gli trascichi della potenza cattolica romana in declino, la luce significa ancora  manifestazione di Dio e alla fine, rielaborata dal pensiero positivista, la luce significa la presenza della ragione.

Continua a leggere Tutta un’altra luce. Dal Barocco al Neoclassicismo

Freestyle 4 – Si fa presto a dire “luce”

La luce è un elemento importante dell’Arte. Oggi, Quello di Arte Blog Radio Podcast vi vuole accompagnare in un viaggio che ha come guida la luce cercando di capire quanto questo elemento sia importante e ricco di variazioni e di modalità di interpretazione.

Continua a leggere Freestyle 4 – Si fa presto a dire “luce”

Freestyle 1 – Di nuovo classico

L’arte della Ragione pura è quella del neoclassicismo. In poche parole l’arte che si fa con la razionalità guardando a un Antico accessibile a tutti, quello greco-romano. Iniziano oggi delle lezioni Freestyle di Quello di Arte Blog Radio podcast.

Continua a leggere Freestyle 1 – Di nuovo classico

Prima di prima

E se andassimo avanti guardandoci alle spalle. Sappiamo che rischiamo di fare un brutto incidente o trasformarci in statue di sale. In ogni caso nella Storia dell’Arte c’è chi ha deciso di non seguire i buoni consigli. Col senno di poi possiamo dire che ha fatto bene. Oggi a Quello di Arte Blog Radio Podcast parleremo di Primitivismo.

Continua a leggere Prima di prima

Il gusto per l’antico: il Neoclassicismo.

Negli ultimi anni del settecento e per quasi vent’anni dell’ottocento si cerca la bellezza seguendo soprattutto l’insegnamento dei Greci e dei Romani. Nasce il Neoclassicismo grazie ad artisti che cercano la perfezione portando l’antico in sangue. Oggi a Quello di Arte Blog Radio-Podcast si parlerà di “Nobile semplicità e quieta grandezza”.

Continua a leggere Il gusto per l’antico: il Neoclassicismo.

Nobile semplicità e quieta grandezza

Jacques-Louis David, Napoleone attraversa le alpi, 1801 Olio su tela, 260 x 221 cm Musée National du Château de Malmaison, RueilC’è un sentimento che si diffonde nell’arte neoclassica, razionale e atea per molti aspetti, che sembra non sposarsi con il modo comune, dominato dalle pulsioni, di vivere i sentimenti. Winckelmann, elaborando la sua “teoria del bello”, che poi sarà neoclassica, parla del sentimento di “nobile semplicità e quieta grandezza” [Edle Einfalt und stille Größe], spiegando che la statua greca ci appare dotata di una maestosa calma che é “come la profondità del mare che resta sempre immobile per quanto agitata ne sia la superficie”.

Continua a leggere Nobile semplicità e quieta grandezza

Pablo Picasso. Guernica.

Picasso, Guernica

Il 26 aprile 1937, la Luftwaffe tedesca appoggiata dall’Aviazione Legionaria Fascista bombarda la capitale basca Guernica. Il governo spagnolo commissiona a Picasso l’opera che avrebbe dovuto decorare l’ingresso del padiglione spagnolo dell’Esposizione Mondiale di Parigi dello stesso anno.
Nel frattempo la spagna capitolava sotto i colpi di Francisco Franco e l’opera non ritornò in patria. Rimase fino al 1981 al MoMA di New York dopodiché fu riportata al Museo Reina Sofia di Madrid.

L’opera critica la guerra, tutte le guerre. Annullando il colore, scegliendo tinte monocrome, Picasso porta la riflessione sulla cancellazione della vita. L’opera si divide in quattro sezioni:

Continua a leggere Pablo Picasso. Guernica.