Archivi tag: architetti del cinquecento

Il teatro dei sogni

Il rapporto dei veneti con l’antico non riguarda solo per il gusto della citazione, ma si sente la necessità di “portarlo in sangue”, di farlo vivere. Con il racconto della scenografa Deborah Faccio faremo una passeggiata nel Teatro Olimpico di Vicenza.

Continua a leggere Il teatro dei sogni

La tribuna del Moro

L’esigenza di Bramante è di mettere lo spettatore al centro dell’architettura, permettendo alle persone di essere parte viva dello spazio che progetta. Alla fine del quattrocento l’architettura si stacca dai moduli e si sostiene sulla percezione.

Continua a leggere La tribuna del Moro

Palladio di nuovo classico

Il cinquecento si consolida con la ricerca di Andrea Palladio. Lo slancio manierista dell’architettura che lo ha preceduto,si direziona verso una forma classicista ma sempre nel segno dell’invenzione.

Continua a leggere Palladio di nuovo classico

La forma dello spazio. Bramante

Tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento gli artisti hanno portato ad un livello alto l’interpretazione dello spazio proprio con il perfezionamento della prospettiva. C’è un passo ulteriore che fu intuito ma che non venne mai formalizzato con le parole, ed è la connessione tra dello spazio e il tempo, e l’emozione di vivere l’architettura. Oggi parliamo di Bramante.

Continua a leggere La forma dello spazio. Bramante

La sintesi di Palladio

L’architettura del cinquecento si conclude con Andrea Palladio. Potrebbe essere lo spartiacque tra il XVI e il XVII secolo. In più, però, è un nuovo punto di partenza e di riferimento per gli architetti che, dopo di lui, guarderanno all’antico. Oggi in StArt parleremo di Andrea Palladio.Ascolta  la diretta

Continua a leggere La sintesi di Palladio

Michelangelo, l’infinito del fine

Quando l’uomo e il divino si incontrano nasce il genio. Michelangelo nella sua vita è riuscito a dare materia allo spirito. In questa puntata di StArt parleremo della potenza della creazione di Michelangiolo.

Continua a leggere Michelangelo, l’infinito del fine

Bramante, Il dialogo tra l’architettura e lo spettatore

All’inizio del cinquecento la scienza delle costruzioni era legata alla misura e alla decorazione. Si costruiva affiancando moduli e rispettando i canoni di un’architettura antica. Dopo che nel secolo precedente la riflessione di tanti architetti si era concentrata sul passato, Bramante rompe gli schemi e crea per primo un’architettura che dialoga con lo spettatore. In questa puntata di StArt su Quello di Arte Blog Radio Podcast vedremo come lo fa.

Continua a leggere Bramante, Il dialogo tra l’architettura e lo spettatore