Archivi tag: pittori italiani

Giacomo Balla e Futur Balla

Giacomo BallaGiacomo Balla (Torino, 18 luglio 1871 – Roma, 1º marzo 1958) è sempre stato un artista d’avanguardia anche quando, adolescente, lasciò lo studio del violino per dedicarsi alla pittura. Con tanta facilità sarebbe diventato un portentoso musicista, ma la storia non si fa con i “se” e quindi si può ringraziare della scelta di Balla se ora possiamo godere della sua pittura.

Continua a leggere Giacomo Balla e Futur Balla

Annunci

Aligi Sassu il rosso

La prima esperienza con l’arte, Aligi Sassu (Milano, 17 luglio 1912 – Pollença, 17 luglio 2000) la fa a sette anni grazie a Carlo Carrà, amico del padre partecipa all’Esposizione Nazionale Futurista presso la Galleria Moretti di Palazzo Cova insieme ai più grandi futuristi e le giovani leve.

Continua a leggere Aligi Sassu il rosso

Un Gigante di nome Giacinto

Giacinto GigantePausilypon significa «tregua dal pericolo» o «che fa cessare il dolore» ed è il nome che diedero gli antichi greci alla collina vicino Napoli, limite nord del golfo, dalla quale si poteva ammirare una veduta talmente bella da far passare tutte le angosce. In questo paesaggio mitico, dipinge Giacinto Gigante (Napoli, 11 luglio 1806 – Napoli, 29 settembre 1876).

Continua a leggere Un Gigante di nome Giacinto

Giorgio de Chirico metafisico

Giorgio de Chirico, 1907Sognare è una cosa, entrare nel sogno lo fa Giorgio de Chirico (Volos, 10 luglio 1888 – Roma, 20 novembre 1978). Metafisica significa superare la natura sensibile delle cose per passare in una dimensione che va in territori di indagine che all’inizio del secolo non erano ancora stati esplorati lasciando a chi li vede per la prima volta, e non solo per la prima volta, una sensazione di inquietudine.

Continua a leggere Giorgio de Chirico metafisico

Artemisia, tra violenza e barocco

Separare Artemisia Gentileschi (Roma, 8 luglio 1593 – Napoli, 31 gennaio 1654) dalla sua storia è impossibile perché la reazione allo stupro del suo maestro di prospettiva Agostino Tassi, rinomato pittore e amico di papà, l’ha fatta diventare simbolo della reazione alla violenza di genere.

Continua a leggere Artemisia, tra violenza e barocco