Beato Angelico, Annunciazione, prima del 1435

L’Annunciazione del Prado

Per Beato Angelico l’opera d’arte sacra è la dimostrazione della sua enorme fede. L’incontro tra la tecnica e il mistero divino; tra la grande decorazione tardogotica e l’umanesimo rinascimentale; tra lo Spirito Santo e l’umanità incarnata in Maria.

Partecipano al racconto (in ordine di apparizione):
Flavio di Carlo che introduce un’estratto dell’Omelia di Giovanni Paolo II, del 18 febbraio 1984, quando Beato Angelico fu proclamato Patrono degli Artisti.
Tommaso Bartoli che interpreta un frammento delle Vite di Giorgio vasari, del capitolo di Frà Angelico.
Guido Tracanna che ci ricorda qual è il ruolo di Maria nel Mistero dell’Annunciazione.

Beato Angelico, Annunciazione, prima del 1435 Tempera su tavola, 154×194 cm Museo del Prado, Madrid

1 commento su “L’Annunciazione del Prado”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.