Archivi tag: pittori del XVIII secolo

Le frivolezze inglesi

Nell’ascesa e declino di Tom Rakewell dipinta da William Hogart si vede la storia di un libertino che, con le sue disavventure, fa emergere i vizi di una società inglese del settecento.

Continua a leggere Le frivolezze inglesi

Il Vedutismo: Canaletto, Bellotto, Guardi

L’Arte si lega alle tecnologie delle propria contemporaneità. Con la macchina ottica Canaletto, Bellotto e Guardi ci ricordano che l’arte può essere sostenuta dalla scienza, e realizzare vedute cariche di emozione. Stiamo agli albori del positivismo.

Continua a leggere Il Vedutismo: Canaletto, Bellotto, Guardi

Quella scuola nel bosco: Corot e gli artisti di Barbizon

Il romanticismo ha reso il paesaggio un genere indipendente e carico di emozioni. C’è però chi si appassiona alla natura così com’è. Oggi a StArt parleremo di Corot e della Scuola di Barbizon.

Continua a leggere Quella scuola nel bosco: Corot e gli artisti di Barbizon

Goya, la ragione del sogno

Il sonno della ragione produce mostri non é solo la critica spietata all’illuminismo francese ma è l’amara presa di coscienza che la storia è scritta con la crudeltà e con il sangue. In questa puntata di StArt vi parlerò di Goya, del passaggio dal rococò al romanticismo e delle visioni di un uomo che ha segnato la pittura spagnola del XIX secolo.

Continua a leggere Goya, la ragione del sogno

David, exemplum virtutis

La pittura di Jacques-Louis David è edificante. Fu didattica per un paese, la Francia, che si muoveva dalla deposizione del Re e l’istituzione della Repubblica illuminata dalla fiamma della ragione. Il riferimento è nell’antico, nell’estetica e nell’etica di Grecia e Roma. Oggi A StArt si parlerà di David.

Continua a leggere David, exemplum virtutis

Molto inglese, è Joshua Reynolds

Nel XVIII secolo mentre l’Europa continentale stava affrontando il declino del barocco, i fasti del rococò e il nascere del neoclassicismo, l’Inghilterra vedeva affermarsi i primi pittori nazionali. Sir Joshua Reynolds (Plympton, 16 luglio 1723 – Londra, 23 febbraio 1792) diventa il narratore della classe medio borghese britannica e ne immortala le immagini a eterna memoria.

Continua a leggere Molto inglese, è Joshua Reynolds