Francesco Hayez

(Venezia, 10 febbraio 1791 – Milano, 12 febbraio 1882)
Pittore.

Maestri: Teodor Matteini

Collaboratori: Lattanzio Quarena, Odorico Politi, Pelagio Palagi, Tommaso Minardi, Jean-Auguste Dominique Ingres, Bartolomeo Pinelli e Friedrich Overbeck,

Allievi: Carolina Zucchi

Cronologia Minima:

  • 1791, 10 febbraio – Nasce a Venezia nella parrocchia di S. Maria Mater Domini. Il padre Giovanni era un pescatore originario di Valenciennes, la madre era la muranese Chiara Torcellan. La famiglia era poverissima e fu affidato a una zia materna di Milano, moglie di Francesco Binasco, antiquario e collezionista di opere d’arte.
  • 1809 – Vince a pieni voti il Premio Roma, concorso indetto dall’Accademia di Venezia che offriva una borsa di studio di tre anni a  Roma dove trovò l’appoggio del conterraneo Antonio Canova.
  • 1823 – Si trasferisce in pianta stabile a milano e entra nei circoli intellettuali risorgimentali.
  • 1850 – Insegna nell’accademia di belle arti di Brera.
  • 1882, 21 dicembre – Muore a Milano.

Caratteristiche dello stile:

  • Emerge sempre il disegno a tutto contorno (outline drawing) di matrice neoclassicista.
  • La luce è sempre diffusa nell’opera e illumina indistintamente i soggetti e gli oggetti di scena. Nulla si confonde nelle ombre.
  • I temi che tratta sono di natura risorgimentale: figure allegoriche dell’italia, brani di fatti storici edificanti per un paese sulla strada dell’unità.

Opere di riferimento:

Francesco Hayez, Il bacio,1859
Francesco Hayez, Il bacio,1859 Olio su tela, 112×88 cm Pinacoteca di Brera, Milano

Bibliografia:

  • Fernando Mazzocca, Francesco Hayez, Le mie memorie, Vicenza, Neri Pozza Editore, 1995

Hayez su Quello di Arte:

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

Altraregola

I giochi che conosci giocati come non ti aspetti!

FiloRossoArt

Cerca e Ricerca in Arte -Avanguardie

Vania Cavicchioli

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Pittura1arte2disegno3 Community Artistica Culturale

VALORIZZARE,PROMUOVERE,RESTAURARE e CONSERVARE,DIFENDERE,ATTIVARE TUTTO IL PATRIMONIO-STORICO-ARTISTICO-ARCHITETTONICO-NATURALE ITALIANO per la salvezza dell'ITALIA-

Storia di un impiegato

Se fossi stato al vostro posto, ma al vostro posto non ci so stare.

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

carpediem61

Carpe diem, quam minimum credula postero

fattixarte

FATTI X ARTE O ARTE X FATTI?

www.quellodiarte.com

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: