Orto-frutta nell’arte

de Chirico, L’incertezza del poetaLa frutta e la verdura fanno bene. Molti non ne mangiano tanta, chissà dopo questa minimostra magari vi verrà voglia di mangiarne un po’ di più. Ora godiamocela con gli occhi nelle opere di questi grandi pittori. Ma prima, questa volta, vi voglio dedicare una poesia di aperitivo.

Buona degustazione!

Continua a leggere Orto-frutta nell’arte

Raffaello Sanzio, La deposizione di Cristo

Il tempo di chi è divino, il tempo di chi è umano.

Raffaello, Deposizione di Cristo
Raffaello Sanzio, Deposizione di Cristo, 1507,
olio su tavola, 184×176 cm, Galleria Borghese Roma
C’è un fatto di sangue dietro questo quadro e non di certo il vangelo che racconta di Cristo inchiodato alla croce. Il protagonista è Grifonetto Baglioni che, prima delle nozze tra suo cugino Astorre Baglioni con Lavinia Colonna, il 15 luglio del 1500, aveva ucciso tutti i parenti maschi rivali.

Continua a leggere Raffaello Sanzio, La deposizione di Cristo

Parliamo del metodo

 

I classici sono quei libri che ci arrivano portando su di sé la traccia delle letture che hanno preceduto la nostra e dietro di sé la traccia che hanno lasciato nella cultura o nelle culture che hanno attraversato (o più semplicemente nel linguaggio o nel costume).

Italo Calvino, Perché leggere i classici, Oscar Mondadori, Milano 1995

Per parlare di Arte non bisogna essere dei sapientoni ma bisogna avere fantasia.

Lo studio serve, anche se, molto spesso, é sufficiente prendersi del tempo nella riflessione, accendere il cervello e guardare con attenzione. In realtà quello che avevano da dirci, gli artisti, ce l’hanno già detto con le loro opere, forse in qualche foglio di carta. Tutto il resto, per la maggior parte, se lo sono portati nella tomba.

Quel che ci rimane é la facoltà interpretare, perciò si può dire – quasi – tutto quello che si vuole.

Il grande scoglio da superare è il problema del tempo che divide il nostro presente dalla vita di Raffaello, di Giotto, di Wiligelmo fino ai tempi di Prassitele, di Fidia, o addirittura di Imhotep. Tuttavia quello che rende l’arte tale è la capacità di sapersi relazionare non solo con i propri contemporanei, ma anche con noialtri. È questa la facoltà che ha reso i capolavori degni di essere chiamati così.

Il dialogo a cui ci sottopongono da secoli gli artisti così ha superato il tempo ed è arrivato intatto sulle pareti di un museo, addirittura si è arricchito al punto che possiamo scambiare con gli artefici del mondo passato le nostre esperienze.

Cerchiamo di farlo nel migliore dei modi.

Continua a leggere Parliamo del metodo

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

Altraregola

I giochi che conosci giocati come non ti aspetti!

FiloRossoArt

Cerca e Ricerca in Arte -Avanguardie

katniss2016

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Pittura1arte2disegno3 Community Artistica Culturale

VALORIZZARE,PROMUOVERE,RESTAURARE e CONSERVARE,DIFENDERE,ATTIVARE TUTTO IL PATRIMONIO-STORICO-ARTISTICO-ARCHITETTONICO-NATURALE ITALIANO

Nea: NuovaEcologiaArtistica

Un blog di Arte per l'arte contemporanea. Con-Tempo-Ra-Nea: con il tempo il sole sarà nuovo.

Storia di un impiegato

Se fossi stato al vostro posto, ma al vostro posto non ci so stare.

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

Not the usual tourists

Due Italiani in Giappone & oltre

carpediem61blog

Carpe diem, quam minimum credula postero

fattixarte

FATTI X ARTE O ARTE X FATTI?

www.quellodiarte.com

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!