Il Piero oltre la merda

Mentre gli industriosi et egregii spiriti col lume del famosissimo Marcel si sforzavano dar saggio al mondo degli ingegni loro per venire il piú che e’ potevano a quella somma cognizione che molti chiamano intelligenzia, il benignissimo Rettor del Cielo volse clemente gli occhi a la terra e, veduta la vana infinità di tante fatiche assai piú lontana da ‘l vero che le tenebre da la luce, per cavarci di tanti errori si dispose mandar in terra uno spirito, che universalmente fusse abile, operando per sé solo a mostrare che cosa siano le difficultà nella scienza delle linee, nella pittura, nel giudizio della scultura. E volse oltra ciò accompagnarlo de la vera filosofia morale acciò che il mondo lo ammirasse per suo singularissimo specchio nella vita, nell’opere et in tutte l’azzioni umane per mezzo del quale non si poteva se non credere che col tempo si dovessi scoprire un ingegno che ci mostrasse perfettissimamente (mercé della sua bontà) l’infinito del fine.

Continua a leggere Il Piero oltre la merda

Modigliani, il principe di Gerusalemme

Nel 1906 Amedeo Modigliani (Livorno, 12 luglio 1884 – Parigi , 24 gennaio 1920) va a vivere a Parigi, a Montmartre al Bateau-Lavoir, un palazzetto con dieci appartamenti al numero 13 di place Émile-Goudeau. All’inizio del novecento Parigi è il centro del mondo delle avanguardie, Montmartre è il quartiere degli artisti e gli artisti vivono al Bateau-Lavoir.

Continua a leggere Modigliani, il principe di Gerusalemme

Un Gigante di nome Giacinto

Giacinto GigantePausilypon significa «tregua dal pericolo» o «che fa cessare il dolore» ed è il nome che diedero gli antichi greci alla collina vicino Napoli, limite nord del golfo, dalla quale si poteva ammirare una veduta talmente bella da far passare tutte le angosce. In questo paesaggio mitico, dipinge Giacinto Gigante (Napoli, 11 luglio 1806 – Napoli, 29 settembre 1876).

Continua a leggere Un Gigante di nome Giacinto

Giorgio de Chirico metafisico

Giorgio de Chirico, 1907Sognare è una cosa, entrare nel sogno lo fa Giorgio de Chirico (Volos, 10 luglio 1888 – Roma, 20 novembre 1978). Metafisica significa superare la natura sensibile delle cose per passare in una dimensione che va in territori di indagine che all’inizio del secolo non erano ancora stati esplorati lasciando a chi li vede per la prima volta, e non solo per la prima volta, una sensazione di inquietudine.

Continua a leggere Giorgio de Chirico metafisico

Jan Van Eyck, pittore di olio e dettaglio

Ci sono pittori esemplari per lo stile, c’è ne sono altri che inventano correnti e altri che trovano nuove formule nella rappresentazione delle solite cose. Jan van Eyck (Maaseik, 1390 circa – Bruges, 9 luglio 1441) ha inventato la tecnica principe dell’arte, la pittura a olio. Almeno così la tradizione vuole.

Continua a leggere Jan Van Eyck, pittore di olio e dettaglio

Artemisia, tra violenza e barocco

Separare Artemisia Gentileschi (Roma, 8 luglio 1593 – Napoli, 31 gennaio 1654) dalla sua storia è impossibile perché la reazione allo stupro del suo maestro di prospettiva Agostino Tassi, rinomato pittore e amico di papà, l’ha fatta diventare simbolo della reazione alla violenza di genere.

Continua a leggere Artemisia, tra violenza e barocco

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!

Altraregola

I giochi che conosci giocati come non ti aspetti!

FiloRossoArt

Cerca e Ricerca in Arte -Avanguardie

Vania Cavicchioli

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Pittura1arte2disegno3 Community Artistica Culturale

VALORIZZARE,PROMUOVERE,RESTAURARE e CONSERVARE,DIFENDERE,ATTIVARE TUTTO IL PATRIMONIO-STORICO-ARTISTICO-ARCHITETTONICO-NATURALE ITALIANO per la salvezza dell'ITALIA-

Nea: NuovaEcologiaArtistica

Un blog di Arte per l'arte contemporanea. Con-Tempo-Ra-Nea: con il tempo il sole sarà nuovo.

Storia di un impiegato

Se fossi stato al vostro posto, ma al vostro posto non ci so stare.

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

carpediem61blog

Carpe diem, quam minimum credula postero

fattixarte

FATTI X ARTE O ARTE X FATTI?

www.quellodiarte.com

La Storia dell'Arte non è mai stata così semplice!