Archivi categoria: Le storie nell’Arte

La tragedia di Marsia

Marsia era un sileno che viveva nella regione della Frigia, in Anatolia. La sua tragedia è legata a uno strumento musicale chamato oulos, un flauto a doppia canna inventato dalla dea Atena per riprodurre il lamento lanciato dalle Gorgoni quando Perseo decapitò Medusa. Accadde però che la dea della Sapienza si accorse che mentre suonava l’oulos le altre dee dell’Olimpo ridevano di lei perché il soffiare, gonfiando le guance, le deformava il viso. Atena, stizzita buttò via lo strumento proprio in Frigia, sulle rive del fiume Meandro, mentre passava di lì Marsia.

Continua a leggere La tragedia di Marsia

Annunci

Il 2 e il 3 di maggio 1808. Due brutte giornate

All’inizio dell’ottocento la Spagna era un territorio appetibile per la Francia di Napoleone che stava conquistando l’Europa. L’imperatore francese mirava al controllo dello stretto di Gibilterra, unico accesso al mar Mediterraneo, che in quel momento era sotto controllo di Carlo IV di Borbone, un re incapace interessato più alla caccia che alla cura dello stato. Continua a leggere Il 2 e il 3 di maggio 1808. Due brutte giornate

La favola di Amore e Psiche

Un re e una regina avevano tre figlie bellissime e la più giovane, che si chiamava Psiche, era tanto bella che la gente si inchinava davanti a lei come se fosse la dea Venere. La devozione degli uomini per questa mortale fece infuriare la dea, che ordinò a suo figlio Amore di punire la ragazza facendola innamorare di un uomo bruttissimo.

Continua a leggere La favola di Amore e Psiche