Archivi categoria: Brevi storie

Allegoria ed effetti del buono e del cattivo governo

In tempi così fiacchi per la politica è indispensabile riconoscere i valori dell’arte [τέχνη] di governare la città [πόλις]. Il problema del Buon Governo è presente nella cultura italiana già da molto tempo, se vogliamo scordarci del diritto romano dobbiamo … Continua a leggere

Pubblicato in Brevi storie | Contrassegnato | Lascia un commento

Ridateci la Gioconda

Le leggende metropolitane invadono il mondo dell’arte come la vita quotidiana. La più nota, e anche forse meno sfatata é quella che la Gioconda sia stata rubata dai francesi. Ma non è così. Solo che certe storie invadono l’immaginario collettivo … Continua a leggere

Pubblicato in Brevi storie | Contrassegnato , | Lascia un commento

Dipingi, caccia, mangia

C’è una leggenda sul l’invenzione della pittura e della scultura. La figlia di Butade, un vasaio di Scione che lavorava a Corinto, si era innamorata di un giovane che, come tutti gli uomini greci narrati dal mito, era in procinto … Continua a leggere

Pubblicato in Brevi storie | Lascia un commento

Il tempo e lo spazio di Piero

Il rinascimento si è lasciato alle spalle la cultura medievale. In sostanza si sostituisce la maniera dei bizantini e dei popoli romano-barbarici e si riafferma la centralità dell’uomo e la sua identità. Nel medioevo appena passato si era perso il concetto della misura di … Continua a leggere

Pubblicato in Brevi storie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Nobile semplicità e quieta grandezza

C’è un sentimento che si diffonde nell’arte neoclassica, razionale e atea per molti aspetti, che sembra non sposarsi con il modo comune, dominato dalle pulsioni, di vivere i sentimenti. Winckelmann, elaborando la sua “teoria del bello”, che poi sarà neoclassica, … Continua a leggere

Pubblicato in Brevi storie | Contrassegnato , , , | 1 commento

Il metodo canoviano

L’umanesimo rinascimentale trova la sua esasperazione nell’illuminismo e nel pensiero positivista della fine del ‘settecento e per i primi vent’anno del XIX secolo. Ciò che era iniziato timidamente con una ripresa dell’identità e della centralità dell’uomo rispetto al divino, diventa nel periodo dei … Continua a leggere

Pubblicato in Brevi storie | Contrassegnato | Lascia un commento

Leonardo, in poche parole

Contrapposto e prospettiva aerea. Leonardo é per definizione il primo artista del cinquecento, non solo perché Vasari lo colloca all’inizio del terzo libro delle vite, il volume che si conclude con la vita di Michelangelo, ma perché inizia a ragionare … Continua a leggere

Pubblicato in Brevi storie | Contrassegnato , | Lascia un commento