Perché i neoclassici traducono gli stilemi dell’arte sacra nel neoclassicismo?

L’illuminismo francese che aveva fatto della ragione la propria fede, era ateo. Gli artisti neoclassici che hanno dato immagine all’illuminismo nella loro formazione hanno imparato tanto dall’arte sacra, ma si sono trovati a non potere utilizzare le loro conoscenze in campo iconografico, perciò tradussero gli elementi stilistici sacri in modelli neoclassici.

David nella La morte di Marat ritrae il rivoluzionario francese con un braccio calato a terra, un riferimento a due pose molto note.

  • Cristo nella Pietà di Michelangelo, e che sarà replicata da Raffaello, da Caravaggio e da tanti altri artisti.
  • La sepoltura di Meleagro un eroe greco che, per cavalleria verso Atalanta, uccise i suoi zii e per questo si procurò la morte. Era un tema ricorrente nei bassorilievi dei sarcofagi romani;

Utilizzando l’iconografia “sacra” di chi muore per un ideale, David trasforma l’omicidio di Marat nel martirio ateo di un politico.


Quello di Arte, Michelangelo Mammoliti, 2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.