Affreschi del ninfeo sotterraneo della villa di Livia, 40-20 a.C.

Questione di stile

Quel che resta della pittura romana era usata per la decorazione delle abitazioni. Nella puntata di oggi di StArt vi parlo dell’encausto, dell’affresco e dei quattro stili della pittura romana.

  • I stile, detto strutturale o a incrostazione (fine III sec. a.C – fine II sec. a.C). Era già in uso in ambito mediterraneo e imita i marmi in pittura per decorare le case meno abbienti.
  • II stile, detto dell’architettura in prospettiva o architettonico (I sec a.C. – 30 a.C.).
  • III stile, detto della parete reale o ornamentale (30 a.C. – 54 d.C.). Si semplifica ogni illusione architettonica, le architetture sono dipinte esili, decorate da paesaggi o piccole figure.
  • IV stile, detto fantastico o dell’illusionismo prospettico, (metà I sec. d.C. – 62 d.C.) raccoglie le suggestioni dei primi tre stili con un approccio scenografico.
Annunci

1 commento su “Questione di stile”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...