Joshua Reynold, autoritratto, 1748 c.ca

Molto inglese, è Joshua Reynolds

Nel XVIII secolo mentre l’Europa continentale stava affrontando il declino del barocco, i fasti del rococò e il nascere del neoclassicismo, l’Inghilterra vedeva affermarsi i primi pittori nazionali. Sir Joshua Reynolds (Plympton, 16 luglio 1723 – Londra, 23 febbraio 1792) diventa il narratore della classe medio borghese britannica e ne immortala le immagini a eterna memoria.

Figlio di un ecclesiastico professore del Devonshire, Joshua Reinolds viene indirizzato verso la pittura appena suo padre ne intuisce la propensione. Diciasettenne viene mandato a Londra ed entra nella bottega di Thomas Hudson uno dei pittori più conosciuti in città che colleziona i maestri antichi per farli studiare ai propri allievi. Reinolds si appassiona alla pittura barocca, preferendo quella di Guercino infatti gli effetti luministici si notano nelle prime produzioni pittoriche.

Nel 1749 Reynolds incontrò il commodoro Augustus Keppel che lo imbarcherà sulla nave da guerra  HMS Centurion e viaggerà passando per Lisbona, Cadice, Algeri e Minorca. In questa tratta sbarcò in Italia e si fermò principalmente a Roma con brevi spostamenti verso Firenze, Bologna, Parma e Venezia approfondendo i suoi interessi per gli artisti rinascimentali.

Tornato in patria inia a produrre le opere del suo grand-style intrando in contatto con l’aristocrazia inglese e divenne, nel 1768, il primo presidente della Royal Accademy orientando gli studenti d’arte verso uno stile classicista. Formalizzava così le caratteristiche del ritrattato inglese in cui era importante la teatralità della posa perfetta spesso ripresa dall’arte antica, il tutto in una ambientazione elegante e sfarzosa. Gli uomini dovevano trasmettere il valore di essere inglesi e dai ritratti femminili si doveva riconoscere la sensibilità, la buona educazione e l’intelligenza delle donne.

Molto inglese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...